L’associazione Amici del Cuore Valle Umbra onlus (senza fini di lucro), è nata nel 2004, ed oggi conta circa 300 soci. Il direttivo è composto da 7 consiglieri che vengono eletti dall’assemblea ogni 3 anni come previsto dallo statuto. La sede è a Foligno presso il Cesvol in via Oberdan 119.

Il comitato scientifico dell’Associazione è composto dai cardiologi dr. Federico Patriarchi, dr. Paolo Paolucci e dalla d.ssa Rita Liberati, che collaborano, sin dalla nostra costituzione e in maniera del tutto volontaria, nell’organizzare e presenziare tutti gli eventi finalizzati alla prevenzione cardiologica.

La finalità prioritaria della Associazione, è la continua diffusione della prevenzione sulle malattie cardiovascolari, attraverso la promozione, l’organizzazione e lo svolgimento di iniziative di educazione sanitaria sulle problematiche cardiache, sensibilizzando ed incoraggiando il recupero fisico e psicologico del cardiopatico.

Nel 2007 con la collaborazione del Fisioterapista Dario Berti e del dr. Paolucci è nato il Progetto “Attiva La Tua Vita” che praticamente abbraccia tutte le attività di prevenzione e riabilitazione del cardiopatico.

Dal 2009 l’Associazione ha aperto il primo “Centro”, dedicato al fondatore Prof. Ezio Barbetti”, prematuramente scomparso. Situato a Spello in via del seminario vecchio 17, in un palazzo storico del 600 dove è stata attrezzata una palestra e nei mesi da Settembre a Giugno, vengono organizzati programmi di prevenzione e correzione dei fattori di rischio cardiovascolari, attraverso lo svolgimento di attività motoria controllata e incontri educazionali,da parte di personale sanitario.

   Con il sostegno del Dr. Federico Patriarchi direttore della struttura complessa di Cardiologia dell’Ospedale di Foligno, vengono organizzati convegni medico scientifici ed incontri di informazione sanitaria sulla prevenzione delle malattie cardiovascolari, aperti a tutta la popolazione.

Attualmente organizziamo degli screenning nelle varie piazze dei paesi limitrofi dove con la collaborazione di cardiologi, dietista e infermieri vengono effettuati prelievi, misurazione della pressione e peso-altezza più circonferenza vita, per calcolare l’indice di rischio cardiovascolare, inoltre viene distribuito materiale informativo.

La morte cardiaca improvvisa è un altro aspetto di fondamentale importanza, anche perché miete circa 60.000 vittime l’anno sul territorio nazionale. Noi vorremmo diffondere la cultura dell’emergenza sensibilizzando istituzioni e cittadini a svolgere un ruolo decisivo nell’intervento di primo soccorso, in attesa dell’arrivo del 118 e potenziare la catena della sopravvivenza. Il nostro obiettivo è quello di dotare le città di defibrillatori e formare personale laico (non sanitario) alla riabilitazione cardiopolmonare e defibrillazione precoce. Oggi possiamo dire che Trevi è una città Cardioprotetta, dotata di defibrillatori e personale formato, grazie anche alla collaborazione di tutti i cittadini.

     L’Associazione collabora inoltre attivamente come supporto per altre iniziative educazionali (Giornate del Cuore, Cardiologie Aperte) in Cardiologia organizzate da ANMCO (Associazione Nazionale Medici Cardiologi Ospedalieri) e da Heart Care Foundation.

Siamo iscritti al Conacuore che coordina circa 180 associazioni su tutto il territorio nazionale, questo ci consente di muoverci in maniera unita e con un obiettivo comune, quello di sensibilizzare le istituzioni e la popolazione affinché negli anni si riduca il numero dei cardiopatici e di conseguenza della mortalità per cardiopatie.

Noi siamo a disposizione per qualsiasi informazione ai numeri 0742.340018 sede del Cesvol e al numero 345.6462486.